Tuglie...per raccontar paese...
 
Tuglie...per raccontar paese...


Almanacco

Lunedi` 11 Dicembre 2017
Oggi si festeggiano:
S. Damaso I papa
S.Daniele stilita
S.Savino vesc.


A chi oggi festeggia
onomastico o compleanno
ed è nato sotto questo segno:
Auguri!

Proverbio del giorno
La notte è madre di consigli

Home

Calendario 2013
Festa Patronale 2011
Festa Patronale 2012
Festa Patronale 2014
Manifestazioni & Eventi

Televideo RAI


L'informazione oggi
Il Corriere-Politica
Il Corriere-Cronache
Repubblica-Politica
Il Foglio
Repubblica-Prima pagina
Panorama
Il Fatto Quotidiano
Il sole 24 ore
Giornalettismo.com
AffarItaliani.it
Lettera 43
Corriere salentino
Lecce Prima on line
Il paese nuovo on line
PiazzaSalento on line
Il Quotidiano di Puglia
Gazzetta Mezzogiorno
L'Unità
Il Giornale
Libero
La Stampa
MicroMega
La Gazzetta dello Sport
La Gazzetta Calcio
Notizie di Borsa
ANSA-Top news
ADN-KRONOS Politica
AGI Cronaca
AGI Politica

Andiamo al cinema?
I films in provincia
A Casarano
A Gallipoli
A Taviano
A Collepasso
A Nardò
A Surbo
A Lecce
Guarda tutti i trailer

Il paese della Calandra
di Raimondo Rodia
Il Salento che vorrei
La notte di S. Giovanni
Il bosco delle fate
Don Camillo e Peppone
Le serre salentine
Le serenate pasquali
Le mute terre...
Un nido d'amore...
Loriana Notaro
Villa Luisa
Il Museo della Radio...
Si faceva il "Bucato"
Le Tavole di San Giuseppe
Le banane.....di Tuglie
La focareddrha
Tuglie... e il suo gioiello
Una domenica...

Altrevoci
Ricordo di zia Luigia
Gli Americani a Tuglie
Un Garibaldino a Tuglie
La mia Azione Cattolica
Riflessioni
In ricordo di mio fratello
I ricordi di una bambina
Una vendemmia particolare
25 Aprile 1945
Quel Natale degli anni '50
I Docili
Appello Chiesa S.Girolamo
Il viaggio dell'eroe
L'orco e la bambina
Mario Donadei
Giuseppe Merenda
Sara Nocera-Il poeta dei....
Sara Nocera-Un labirinto..
Sara Nocera-La lampada..
Giuliana Coppola-A Silvio..
Lucio Causo-Poesie
La favola di .....Luna
Troppo rumore fa....
Tuglie dei tempi andati
Contadini salentini
Aspetti di vita contadina
Donne salentine alla
fontana

Tullio Sponziello

Tuglie
Un nuovo Teatro a Tuglie
Ritrattino di Tuglie
Tuglie vista dal satellite
Panorama a 180°
Il nome "TUGLIE"
I rioni
Gli ulivi di Tuglie
Museo civiltà contadina
FSE al Palazzo Ducale
Tuglie e l'Unità d'Italia
Antonio Palumbo
Un nome....una contrada
Montegrappa
Alpini a Tuglie
I Tugliesi del 2000
Tuglie nei libri
Il restauro del Calvario
Restauro facciata Chiesa
Il Giardinetto Aragona
Gemellaggio Villaverla
Cippo agli Alpini
Tuglie che cambia
La donna del monumento
Laboratorio ecomuseale
I 100 anni della Piazza
I 50 anni del Mosaico
Una storia da raccontare

Cenni storici
Le origini
La storia
Le chiese
Palazzi-Monumenti
Il Calvario

Lucio Causo: Ricerche
Reazioni filoborboniche...
Vigilanza polizia borbonica
La crisi economica del 900
Ampliamento territorio
Congregazione di carità
La famiglia Venturi
La stazione ferroviaria
Tuglie Borbonica del 1827
Causa Tuglie-Minervino
Profilo di Lucio Causo
Un secolo di Ferrovia
Il culto dell'Annunziata
La"Sagra" di Vittorio Locchi
La Madonna del Grappa
Cesare Vergine (Diario)
CasermaCarabinieri Tuglie
Luigi Venuti
Festa del Giovedì Santo
Piazza Garibaldi
Dr. Cesare Vergine
La Madonna Pozzo

G. Pisanello: Tradizioni
L'angolo di Giampiero
Riti & Feste (Video)
Venerdì Santo
Le Caremme
Sant'Antonio
San Giuseppe
La Candelora
Madonna del Carmine
Madonna del Grappa
Sacro Cuore di Gesù
La festa patronale
La Matonna te la Nunziata

Tuglie...per raccontar paese...
LA FAMIGLIA VENTURI A TUGLIE
Dopo la distruzione della fortezza di Otranto operata dai turchi nel 1480, il feudo di Tuglie passò in proprietà di potenti feudatari (Maramonte, Balduino, Lantoglietta, Montefuscolo, Palladino, Pandone, Petrucci, Venneri, Ferrari e Castriota).
Dopo la morte di Giorgio Castriota (1633), il feudo-casale di Tuglie fu donato alla figlia Dianora che, per i debiti contratti dal figlio Domenico, nel 1681 ne dispone la vendita a Francesco Antonio Cariddi, signore di una nobile famiglia di Gallipoli, per 8.000 ducati.
Presso la Chiesa di S. Agata, a Gallipoli, nel registro dei morti dell’anno 1683, è annotato che il 9 novembre, il barone Cariddi, di anni 90, rese l’anima a Dio, per cui gli succedette il figlio Pietro.
Il 18 gennaio 1696, la nobildonna Antonia Prato, marchesa di Arnesano, acquistò il feudo-casale di Tuglie per 9.000 ducati da Giacomo Antonio Cariddi (figlio ed erede “in feudalibus” del fratello Pietro) e ricevette il titolo di Baronessa di Tuglie, dopo il reale assenso.
Donna Antonia Prato, nel 1650 aveva sposato il duca Ferrante Guarino, signore di Poggiardo, dal quale ebbe nove figli. Diventati signori di Tuglie, Antonia e Ferrante Guarino si trasferirono nel palazzo baronale, che si ergeva nel mezzo del casale.
Nel frattempo il feudo di Tuglie aveva subìto profonde trasformazioni. Il vecchio proprietario Francesco Antonio Cariddi da tempo aveva cominciato a cedere i terreni macchiosi ed incolti ai contadini in cambio della decima sui frutti delle coltivazioni e di un canone fisso per ogni appezzamento di terreno. Appena si sparse la notizia, dai feudi vicini accorse altra gente che si sistemò alla meglio nelle grotte vicine al casale e nelle case sparse nei pressi del palazzo baronale. Fu così che il feudo di Tuglie cominciò ad espandersi e a produrre. I nobili Guarino, poi, operarono la prima riforma fondiaria nel territorio e governarono sul feudo fino al secolo XVII.
Alla morte della baronessa Antonia Prato, avvenuta il 18 ottobre 1715, il feudo fu intestato al figlio primogenito Fabrizio Guarino che morì il 22 settembre 1717. A Fabrizio succedette il fratello Filippo che seppe dare al casale di Tuglie una maggiore espansione del territorio agricolo e quindi una maggiore produzione di olio e di vino. Sotto il barone Filippo Guarino, il piccolo centro di Tuglie si sviluppò ulteriormente. Furono costruiti i primi trappeti sotterranei, scavati nella roccia, che ebbero grande importanza per l’economia tugliese. Il numero delle case arrivò a 162 e la popolazione a 60 abitanti, la maggior parte dei quali erano contadini ed artigiani.
Nel 1720, il barone, sebbene non più giovanissimo (aveva 60 anni), sposò la nobile Isabella Castriota-Scanderberg, educanda nel Convento di Santa Chiara, in Gallipoli. La giovane Isabella, perduta ogni speranza di avere un figlio, nel 1727 si separò dal barone ed andò a vivere nel Convento di Sant’Anna nella città di Lecce.
Rimasto solo, Filippo Guarino, alla sua morte, donò il feudo di Tuglie al nipote Giuseppe Fernando Venturi, duca di Minervino, figlio della sorella germana.
Con le imprese edilizie, il rimodernamento delle colture, l’incentivazione del mercato agricolo, le epigrafi, i segni araldici sulle facciate e in particolare nelle chiese, la famiglia Venturi ebbe risonanza pubblica nella provincia di Lecce fin dal 1414, allorché Giacomo Venturi sposa Antonia Sembiase proprietaria del ducato di Minervino di Lecce.
La stessa famiglia, però rivestiva un ruolo prestigioso da almeno due secoli in varie zone d’Italia.
L’insediamento dei Venturi nel feudo di Tuglie è confermato nel 1745, anno in cui Filippo Guarino, per mancanza di eredi, dona al nipote Giuseppe Ferdinando Venturi il casale sopracitato divenendo duca di Minervino e marchese di Tuglie.
Il governo dei Venturi ebbe il plauso positivo dei tugliesi, poiché, prestarono attenzione soprattutto alle attività agricole, politiche e amministrative del casale.
Alla morte di Giuseppe Ferdinando Venturi, avvenuta il 1° giugno 1794, gli succedette il figlio Francesco Stefano Venturi, che fu l’ultimo signore di Tuglie perché la feudalità fu di lì a poco soppressa.
L’arme dei Venturi è un’aquila bicipite con sovrapposta una corona. Di questa tipologia di arme potevano fregiarsi coloro che avevano avuto un legame di parentela con una Casa Regnante. Difatti, lo storico Aldimavi fa discendere i Venturi da sangue reale greco.

 
Lucio Causo




 

Tuglie...per raccontar paese...
Asterischi
di Gerardo Fedele
Guida turistica
Presentaz. Coppola rossa
Tuglie: quali origini?
Storie di presepi
La presenza di un amico
Radiobase, etereo mito...
Toponomastica e
Unità d'Italia

Storie di paese...

Collecta,electa,memoranda
di Enzo Pagliara


Storie
La storiella della Madonna
Le tajate
Vi racconto Montegrappa
I murales di Joele
Ricordando Joele
Maurizio
Provenzano,origini
di una tradizione

Ricordando Ugo
Per Silvio
Antonio Minerba
Mescia Rita Pino
A Cristian Quartini
L'Ercole te la benzina

Cartoline 
Una facciata, quasi  un ...
Un bambino ascolta il mare
La stazione
Largo Fiera, per memoria
Il mio Largo Fiera
Via XXIV Maggio
Un luogo ideale
Via Sant’Antonio
Una via fiorita
Una scoperta che
viene dall'America
Dedicato a mio nonno
Tugliesi quel giorno 
La lista dei passeggeri
La nave Republic

Museo della radio
Inaugurazione
Orari - Brochure
Visita virtuale
Frantoio ipogeo
Abbassa la tua radio

Tugliesi nel mondo
Louis Imperiale
Sylvain Tarantino
Tuglie a New York
Antonio Coluccia

Turismo a Tuglie
Corte dei Simonari
Tenuta La Baronessa
Residenza Mosco
Villa Rodogallo
Agriturismo Nanni
Villa Paradiso
Villa Oasi
B&B Almacanto
Villa Panorama sullo Ionio
Le corti di Tuglie
Masseria Carignani

Profili
Mino Stamerra
Sinu Matinese
Davide Raia
Sabrina Manco
Adriano Imperiale
Sara Nocera
Nunzia Imperiale
Mino De Santis
Mino De Santis Caminante
Mino De Santis Muddhriche
Emily De Salve
Liana Primiceri
Silvana Mottura-Poesie
Don Nicola Tramacere
Antonio Pagliara
Cesare Vergine
Ambrogio Piccioli
Aldo Garzia
Egidio Cataldi
Giuseppe Ria
Cosimo Sponziello
Silvio Nocera
Salvatore Malorgio
Malorgio dalla rappresent.
Giuseppe Solida
L'arte di Giuseppe Solida
Rosa Parata
Lu Battista
Fernando Pino
Fiore Gnoni
Mesciu ‘Ntunucciu
Al Maestro Ant. Malecore 
Salvatore Guarini

Curiosità
 La Festa dell'Annunziata
Cartapestai di casa nostra
Santi sotto campana
Antica barbieria Ingrosso
L’Annunciazione sui pizzi
La puteca te li Papaionaca
I proverbi sulle monete
L'acchiatura
Le Caremme di Tuglie 2006
Le Caremme 2007
Le Caremme 2008
Le Caremme 2009
Le Caremme 2010
Le Caremme 2011
Le Caremme 2012
Le Caremme 2013
Le Caremme 2014
Tugliesi...puricini
Piazza Garibaldi 1912
Nevicata in Piazza
Giuseppe Piccioli Pianista
L'università di Tuglie
Grecità a Parabita
Retaggi linguistici
Tuglie nei dizionari
Carnevaliamo...insieme
Puru nui taniane la rete...
Festa della  Mamma USV
Filatelia: Tuglie e Albania
Non chiamatele vecchiette
Pensieri...Festa Patronale

Culacchi
Che ore sono?
La banana della Madonna
La mezza-vendetta di Santa Barbara

L'associazionismo:
Le associazioni
La Calandra
Aurora
Gruppo Scout Tuglie
Ekagra
Gruppo Incontri
Protezione Civile C.O.R.
Associaz.Emigranti Tugliesi

Sport 
Calcio Giovanile Tuglie
Talion Volley Tuglie
Associaz. Podistica Tuglie
Gare Podistica Tuglie2008
Gare PodisticaTuglie 2009
Gare PodisticaTuglie 2010
Gare PodisticaTuglie 2011
Gare PodisticaTuglie 2012
Gare PodisticaTuglie 2013
Gare PodisticaTuglie 2014
Gare PodisticaTuglie 2015
Gare PodisticaTuglie 2016
Gare PodisticaTuglie 2017

Le raffinatezze a Tuglie
Vini Michele Calò
Liquori Villantica
Banane e Spumoni

Foto
Nella Tuglie di ieri
Cosimo Sponziello...Le foto
Non solo foto...
Siamo...obiettivi!
Tuglie...by night
Luci di Natale 2011

Firma degli ospiti
Ricerca nel sito

Il nostro indirizzo e-mail:




Diventa amico di TuglieMeteo


Visita il Salento

Tuglie...per raccontar paese...


Le ultime news di ADN-KRONOS
Tutti i marchi, foto, immagini e scritti presenti sul sito appartengono ai legittimi proprietari.
E' severamente vietato copiarne i contenuti.
Sito ottimizzato per:
Explorer Firefox Opera Chrome Safari


Impostare la risoluzione a 1024x768px o sup.

Aggiungi Tuglie... per raccontar paese ai Preferiti

Webmaster: Felice Campa

Privacy Policy


To Top