Tuglie...per raccontar paese...
 
Tuglie...per raccontar paese...


Almanacco

Sabato 29 Aprile 2017
Oggi si festeggiano:
S. Caterina da Siena
S.Roberto
S.Ugo di Cluny ab.
S.Pietro di Verona


A chi oggi festeggia
onomastico o compleanno
ed è nato sotto questo segno:
Auguri!

Proverbio del giorno
Per S. Caterina il gregge alla collina

Home

Calendario 2013
Festa Patronale 2011
Festa Patronale 2012
Festa Patronale 2014
Manifestazioni & Eventi

Televideo RAI


L'informazione oggi
Il Corriere-Politica
Il Corriere-Cronache
Repubblica-Politica
Repubblica-Prima pagina
Panorama
Il Fatto Quotidiano
Il sole 24 ore
Giornalettismo.com
AffarItaliani.it
Lettera 43
Lecce Prima on line
Il paese nuovo on line
PiazzaSalento on line
Il Quotidiano di Puglia
Gazzetta Mezzogiorno
L'Unità
Virgilio Notizie
Il Giornale
Libero
La Stampa
MicroMega
La Gazzetta dello Sport
La Gazzetta Calcio
Notizie di Borsa
ANSA-Top news
ADN-KRONOS Politica
AGI Cronaca
AGI Politica

Andiamo al cinema?
I films in provincia
A Casarano
A Gallipoli
A Taviano
A Collepasso
A Nardò
A Surbo
A Lecce
Guarda tutti i trailer

Il paese della Calandra
di Raimondo Rodia
Il Salento che vorrei
La notte di S. Giovanni
Il bosco delle fate
Don Camillo e Peppone
Le serre salentine
Le serenate pasquali
Le mute terre...
Un nido d'amore...
Loriana Notaro
Villa Luisa
Il Museo della Radio...
Si faceva il "Bucato"
Le Tavole di San Giuseppe
Le banane.....di Tuglie
La focareddrha
Tuglie... e il suo gioiello
Una domenica...

Altrevoci
Ricordo di zia Luigia
Gli Americani a Tuglie
Un Garibaldino a Tuglie
La mia Azione Cattolica
Riflessioni
In ricordo di mio fratello
I ricordi di una bambina
Una vendemmia particolare
25 Aprile 1945
Quel Natale degli anni '50
I Docili
Appello Chiesa S.Girolamo
Il viaggio dell'eroe
L'orco e la bambina
Mario Donadei
Giuseppe Merenda
Sara Nocera-Il poeta dei....
Sara Nocera-Un labirinto..
Sara Nocera-La lampada..
Giuliana Coppola-A Silvio..
Lucio Causo-Poesie
La favola di .....Luna
Troppo rumore fa....
Tuglie dei tempi andati
Contadini salentini
Aspetti di vita contadina
Tullio Sponziello

Tuglie
Un nuovo Teatro a Tuglie
Ritrattino di Tuglie
Tuglie vista dal satellite
Panorama a 180°
Il nome "TUGLIE"
I rioni
Gli ulivi di Tuglie
Museo civiltà contadina
FSE al Palazzo Ducale
Tuglie e l'Unità d'Italia
Antonio Palumbo
Un nome....una contrada
Montegrappa
Alpini a Tuglie
I Tugliesi del 2000
Tuglie nei libri
Il restauro del Calvario
Restauro facciata Chiesa
Il Giardinetto Aragona
Gemellaggio Villaverla
Cippo agli Alpini
Tuglie che cambia
La donna del monumento
Laboratorio ecomuseale
I 100 anni della Piazza
I 50 anni del Mosaico
Una storia da raccontare

Cenni storici
Le origini
La storia
Le chiese
Palazzi-Monumenti
Il Calvario

Lucio Causo: Ricerche
Reazioni filoborboniche...
Vigilanza polizia borbonica
La crisi economica del 900
Ampliamento territorio
Congregazione di carità
La famiglia Venturi
La stazione ferroviaria
Tuglie Borbonica del 1827
Causa Tuglie-Minervino
Profilo di Lucio Causo
Un secolo di Ferrovia
Il culto dell'Annunziata
La"Sagra" di Vittorio Locchi
La Madonna del Grappa
Cesare Vergine (Diario)
CasermaCarabinieri Tuglie
Luigi Venuti
Festa del Giovedì Santo
Piazza Garibaldi
Dr. Cesare Vergine
La Madonna Pozzo

G. Pisanello: Tradizioni
L'angolo di Giampiero
Riti & Feste (Video)
Venerdì Santo
Le Caremme
Sant'Antonio
San Giuseppe
La Candelora
Madonna del Carmine
Madonna del Grappa
Sacro Cuore di Gesù
La festa patronale
La Matonna te la Nunziata

Tuglie...per raccontar paese...
Le poesie di Silvana Mottura


Silvana Mottura è tugliese e lecchese. In lei le due anime non sono contrapposte, ma vivono in perfetta armonia. «... Ragionando si capisce che il sud e il nord sono lo stesso ometto visto dal basso e visto dall'alto...» così scrive Guareschi su "Candido". Ed aveva ragione. Maestra, ha insegnato con impegno ed entusiasmo a Lecco, a Tuglie, a Trieste ed infine di nuovo a Lecco. Della scuola di Tuglie ha un ricordo vivissimo, Per hobby canta, dipinge su ceramica e ora scrive in dialetto tugliese. A maggio ha ricevuto a Trani il diploma  di  merito  di  poetessa,  partecipando  ad un concorso di poesie dialettale "Radici dell'anima". Dalla commissione esaminatrice facevano parte docenti dell'università di Bari. Ve ne proponiamo due:

IL LAMENTO DELL 'ULIVO

Cci tt'aggiu fattu ieu?
Che t'ho fatto io,
perché tu mi spogli
dei miei rami,
mi riduci quasi nudo,
per mostrarmi, più contorto
e sofferente?

Parcé aggiu scire a Milanu?
Perché devo andare a Milano?
Mi fai fare alla mia età,
come l'emigrante
con la valigia di cartone
piena di lacrime
d'addio...

Nu 'mboiu me 'n de vau!
Non voglio andarmene
dalla mia terra rossa,
dai muretti di pietra
dalle lucertole immobili
al sole.

La nebbia mi fa male.
Sono vecchio.
Lassane quai!
Lasciami qua,
a vivere e a morire
cu lu ndoru té lu mare
con il profumo del mare.

Cci tt'aggiu fattu ieu?

 

LU MASARICOI

Ci lu ndacqua lu petrusinu,
ci lu ndacqua lu masaricoi meu
ci nun ci suntu jeu?

Parcè fìju meu mai ndutta acquai?
Stia tanta bbona a casa mea!
Ci lu ndacqua lu petrusinu,
ci lu ndacqua lu masaricoi meu
ci nun ci suntu jeu?

Ci ìgghé trìstu stu postu, fiiu meu!
Te scurisce lu core.
E' meju cu mori.
Sine. E' meju cu mori,
ca cu stai sattata acquai.
De li cristiani ssattati "nel soggiorno "

ciuveddhi cunta,
ciuveddhi muscia,
ciuveddhi se cotula.

Ci se apre la porta ca trase acquai
Pare ca se disciatane:
azzane la capu,
pare ca se bbampane;
ddumane l'occhi.
Poi li stutane.
e calane la capu.

Ci lu ndacqua lu petrusinu,
ci lu ndacqua lu masaricoi meu
ci nun ci suntu jeu?

L'addha sera sta mangiane
cu la bavaglia e la capu su lu piattu,
e 'na cristiana s'a misa a chiangire.
Critava e chiangia.
Te turcia lu core cu la senti.
Quiddha te costi a mie,
ritia e ndeffacia lu cabbu.
N'addha, struita, critau:
- Vergogna! Non si deride
una per sona che soffre! -
Ci lu ndacqua lu petrusinu,
ci lu ndacqua lu masaricoi meu
Ci nun ci suntu jeu?

Me dicisti: - Stai tranquilla, mamma,
ti porto in una casa di riposo
Ma quista nun è casa, fìju meu,
e lu riposu è chiantu:
Cquai nu chiange cchiui ciuveddhi
Nun nde coddha mancu cu chiangimu.
Sa stutata, la luce.

Se 'nda sciuta, la vita.
Ci lu ndacqua lu petrusinu,
Ci lu ndacqua lu masaricoi meu
Ci nun ci suntu jeu?

Con la poesia "Lu masaricoi" Silvana Mottura al Premio Internazionale di Poesia "Sacra Famiglia" tenutosi a Milano il 24 Marzo, si è classificata al terzo posto nella sezione "POESIA DIALETTALE" . Di seguito il commento della giuria:
Bisogna dirlo, sostenerlo, la poesia vernacolare è stupenda, superando tempi e spazi senza perdere mai di significato o di emozione arriva diretta, spontanea ed è così che essa incanta! Silvana Mottura è poeta vernacolare, è l’interiore ricchezza di valori, l’interiore esperienza, l’interiore amore, è il rispetto massimo alle proprie radici, al luogo dove c’era, dove c’è la casa atavica, è l’espressione alchemica dei valori più belli colà acquisiti.
Senza nulla togliere a nessun poeta, mi permetto di segnalare che la poesia in vernacolo della simpatica e bravissima Silvana Mottura, da lei recitata con il talento di vera attrice di teatro e, pertanto, molto applaudita, ha dato una ventata di allegria alla manifestazione, dando un grande messaggio che è quello di tenere i propri genitori nella casa dove hanno vissuto e non di abbandonarli nelle cosiddette case di riposo.



 
 Milano 20 Novembre 2011 "Premio Internazionale Agenda dei Poeti 2011"

Nel video che segue la premiazione di Silvana Mottura.
La poesia premiata è "Pampana e fuiazza".



 
Pampana e fuiazza

Mamma mea, ete na scemma;
se inchie, se unchia, se unchia
e allu sole schiatta.
E ci esse? Ieu:
'na fuiazzeddha tennareddha
te nu culore tuce tuce.
Stau erta susu l'arbulu
me piju lu primu sole;
e l'urtimu ete meu.
Ieu osci su' na beddha pampana:
me paparisciu allu sole,
me ddafriscu quando chiove.
Me nfacciu:
Beddhu! Beddhu!
E cci ete quistu?
ci faciane quist'addhi?
Passa la stagione;
me ccorgu ca picca aggiu vistu
e picca sacciu.
Li uceddhi se "mpoggiane,
se cotulisciane
e se 'n de 'nchianane a 'n cel!u.
Mie lu ìentu me move
me sbattariscia,
vita me tave,
E comu ggh'è bbanutu se 'i de vave.
L'addhe pampane comu mie
comu mie 'n de sapane.
 


Vabbè! Spettu!
spettu lu ientu ca te mustu 'ndora
e all'aria te 'n de porta.
Osci 'ncete.
Ieu su pronta!
Oiu cu bisciu:
oiu cu sacciu;
oiu cu 'nchianu a 'n celu puru ìeu.
Nchianu? nchianu!
Ulu? Ulu!
Cci ghete bellu!
Quante cose moì visciu;
quante cose moi 'mparu!
Eh vabbè!
Su ssiccata!
Ci me "nteressa a mìe ca su fuajazza?
Ulu, ulu!
Ma mo cci sta mme faci, tramontana?
Sta mme giri la capu
Cu 'sta giostra te fuiazze!
Cci gghe 'sta cosa?
Scindu? Scindu, scindu!
A 'n terra? A 'nterra, a 'n terra!
Eh, no! Eh no!
Intra st'acqua suzza ,
no!!!






Con questa poesia Silvana
Mottura ha vinto il primo
premio assoluto al
Concorso Internazionale di
Poesia “EMOZIONI POETICHE” ricevendo l’Artistico Trofeo
“Città di Milano”
diploma personalizzato e
relativa Medaglia aurea.

10 Marzo 2013
Quandu.... tandu...

Quandu li pansieri toi se faciane ricordi;
quando nu teni bonu lu osci e timi lu crai;
quandu li toi li cunti cchiu muti addhrai ca quai:
tandu, sulu stai! Tandu, vecchiu sinti!

Quandu saluti lu giurnu cu lu "ahi" e cu lu "ohi !";
quandu comu parole mpise stane li cunsiji toi;
quandu comu birilli catane li cumpagni toi:
tandu, sulu stai! Tandu vecchiu sinti!

Quando se face cchiu longa la stessa via;
quandu lu focu t'ete compagnia;
quandu te scullisce la capu e la curona dell'Ave Maria":
tandu sula stai! Tandu vecchia sinti!

Quandu t'attacchi cchiu mmutu alli sordi,e li cunti,
parcè sai ca su quiddri poti cuntare;
quandu lu fiju ca trase t 'adduma la casa, te babba,
ma tiempu pe ttie nu tene:
tandu, sulu stai! Tandu, vecchiu sinti!

Quandu fannu cu essi te casa toa,
e sempre, pe lu bene tou, cu trasi "alla casa di riposo":
tandu, sulu stai! Tandu vecchiu sinti!

Quandu la vita toa sta girata a rretu
e l'occhi toi cuntane maru;
quandu te scurise lu core
prima cu scurisca lu giurnu:
tandu...

tandu tieni stritta la manu forte te Dio
e mpara:
se amore teni e dai:
mai, sulu stai! Mai, vecchiu sinti.

 
Tuglie...per raccontar paese...
Asterischi
di Gerardo Fedele
Guida turistica
Presentaz. Coppola rossa
Tuglie: quali origini?
Storie di presepi
La presenza di un amico
Radiobase, etereo mito...
Toponomastica e
Unità d'Italia

Storie di paese...

Collecta,electa,memoranda
di Enzo Pagliara


Storie
La storiella della Madonna
Le tajate
Vi racconto Montegrappa
I murales di Joele
Ricordando Joele
Maurizio
Provenzano,origini
di una tradizione

Ricordando Ugo
Per Silvio
Antonio Minerba
Mescia Rita Pino
A Cristian Quartini
L'Ercole te la benzina

Cartoline 
Una facciata, quasi  un ...
Un bambino ascolta il mare
La stazione
Largo Fiera, per memoria
Il mio Largo Fiera
Via XXIV Maggio
Un luogo ideale
Via Sant’Antonio
Una via fiorita
Una scoperta che
viene dall'America
Dedicato a mio nonno
Tugliesi quel giorno 
La lista dei passeggeri
La nave Republic

Museo della radio
Inaugurazione
Orari - Brochure
Visita virtuale
Frantoio ipogeo
Abbassa la tua radio

Tugliesi nel mondo
Louis Imperiale
Sylvain Tarantino
Tuglie a New York
Antonio Coluccia

Turismo a Tuglie
Corte dei Simonari
Tenuta La Baronessa
Residenza Mosco
Villa Rodogallo
Agriturismo Nanni
Villa Paradiso
Villa Oasi
B&B Almacanto
Villa Panorama sullo Ionio
Le corti di Tuglie
Masseria Carignani

Profili
Mino Stamerra
Sinu Matinese
Davide Raia
Sabrina Manco
Adriano Imperiale
Sara Nocera
Nunzia Imperiale
Mino De Santis
Mino De Santis Caminante
Mino De Santis Muddhriche
Emily De Salve
Liana Primiceri
Silvana Mottura-Poesie
Don Nicola Tramacere
Antonio Pagliara
Cesare Vergine
Ambrogio Piccioli
Aldo Garzia
Egidio Cataldi
Giuseppe Ria
Cosimo Sponziello
Silvio Nocera
Salvatore Malorgio
Malorgio dalla rappresent.
Giuseppe Solida
L'arte di Giuseppe Solida
Rosa Parata
Lu Battista
Fernando Pino
Fiore Gnoni
Mesciu ‘Ntunucciu
Al Maestro Ant. Malecore 
Salvatore Guarini

Curiosità
 La Festa dell'Annunziata
Cartapestai di casa nostra
Santi sotto campana
Antica barbieria Ingrosso
L’Annunciazione sui pizzi
La puteca te li Papaionaca
I proverbi sulle monete
L'acchiatura
Le Caremme di Tuglie 2006
Le Caremme 2007
Le Caremme 2008
Le Caremme 2009
Le Caremme 2010
Le Caremme 2011
Le Caremme 2012
Le Caremme 2013
Le Caremme 2014
Tugliesi...puricini
Piazza Garibaldi 1912
Nevicata in Piazza
Giuseppe Piccioli Pianista
L'università di Tuglie
Grecità a Parabita
Retaggi linguistici
Tuglie nei dizionari
Carnevaliamo...insieme
Puru nui taniane la rete...
Festa della  Mamma USV
Filatelia: Tuglie e Albania
Non chiamatele vecchiette
Pensieri...Festa Patronale

Culacchi
Che ore sono?
La banana della Madonna
La mezza-vendetta di Santa Barbara

L'associazionismo:
Le associazioni
La Calandra
Aurora
Gruppo Scout Tuglie
Ekagra
Gruppo Incontri
Protezione Civile C.O.R.
Associaz.Emigranti Tugliesi

Sport 
Calcio Giovanile Tuglie
Talion Volley Tuglie
Associaz. Podistica Tuglie
Gare Podistica Tuglie2008
Gare PodisticaTuglie 2009
Gare PodisticaTuglie 2010
Gare PodisticaTuglie 2011
Gare PodisticaTuglie 2012
Gare PodisticaTuglie 2013
Gare PodisticaTuglie 2014
Gare PodisticaTuglie 2015
Gare PodisticaTuglie 2016
Gare PodisticaTuglie 2017

Le raffinatezze a Tuglie
Vini Michele Calò
Liquori Villantica
Banane e Spumoni

Foto
Nella Tuglie di ieri
Cosimo Sponziello...Le foto
Non solo foto...
Siamo...obiettivi!
Tuglie...by night
Luci di Natale 2011

Firma degli ospiti
Ricerca nel sito

Il nostro indirizzo e-mail:




Diventa amico di TuglieMeteo


Visita il Salento

Tuglie...per raccontar paese...


Le ultime news di ADN-KRONOS
Tutti i marchi, foto, immagini e scritti presenti sul sito appartengono ai legittimi proprietari.
E' severamente vietato copiarne i contenuti.
Sito ottimizzato per:
Explorer Firefox Opera Chrome Safari


Impostare la risoluzione a 1024x768px o sup.

Aggiungi Tuglie... per raccontar paese ai Preferiti

Webmaster: Felice Campa




To Top