Tuglie...per raccontar paese...
 
Tuglie...per raccontar paese...


Almanacco

Sabato 29 Aprile 2017
Oggi si festeggiano:
S. Caterina da Siena
S.Roberto
S.Ugo di Cluny ab.
S.Pietro di Verona


A chi oggi festeggia
onomastico o compleanno
ed è nato sotto questo segno:
Auguri!

Proverbio del giorno
Per S. Caterina il gregge alla collina

Home

Calendario 2013
Festa Patronale 2011
Festa Patronale 2012
Festa Patronale 2014
Manifestazioni & Eventi

Televideo RAI


L'informazione oggi
Il Corriere-Politica
Il Corriere-Cronache
Repubblica-Politica
Repubblica-Prima pagina
Panorama
Il Fatto Quotidiano
Il sole 24 ore
Giornalettismo.com
AffarItaliani.it
Lettera 43
Lecce Prima on line
Il paese nuovo on line
PiazzaSalento on line
Il Quotidiano di Puglia
Gazzetta Mezzogiorno
L'Unità
Virgilio Notizie
Il Giornale
Libero
La Stampa
MicroMega
La Gazzetta dello Sport
La Gazzetta Calcio
Notizie di Borsa
ANSA-Top news
ADN-KRONOS Politica
AGI Cronaca
AGI Politica

Andiamo al cinema?
I films in provincia
A Casarano
A Gallipoli
A Taviano
A Collepasso
A Nardò
A Surbo
A Lecce
Guarda tutti i trailer

Il paese della Calandra
di Raimondo Rodia
Il Salento che vorrei
La notte di S. Giovanni
Il bosco delle fate
Don Camillo e Peppone
Le serre salentine
Le serenate pasquali
Le mute terre...
Un nido d'amore...
Loriana Notaro
Villa Luisa
Il Museo della Radio...
Si faceva il "Bucato"
Le Tavole di San Giuseppe
Le banane.....di Tuglie
La focareddrha
Tuglie... e il suo gioiello
Una domenica...

Altrevoci
Ricordo di zia Luigia
Gli Americani a Tuglie
Un Garibaldino a Tuglie
La mia Azione Cattolica
Riflessioni
In ricordo di mio fratello
I ricordi di una bambina
Una vendemmia particolare
25 Aprile 1945
Quel Natale degli anni '50
I Docili
Appello Chiesa S.Girolamo
Il viaggio dell'eroe
L'orco e la bambina
Mario Donadei
Giuseppe Merenda
Sara Nocera-Il poeta dei....
Sara Nocera-Un labirinto..
Sara Nocera-La lampada..
Giuliana Coppola-A Silvio..
Lucio Causo-Poesie
La favola di .....Luna
Troppo rumore fa....
Tuglie dei tempi andati
Contadini salentini
Aspetti di vita contadina
Tullio Sponziello

Tuglie
Un nuovo Teatro a Tuglie
Ritrattino di Tuglie
Tuglie vista dal satellite
Panorama a 180°
Il nome "TUGLIE"
I rioni
Gli ulivi di Tuglie
Museo civiltà contadina
FSE al Palazzo Ducale
Tuglie e l'Unità d'Italia
Antonio Palumbo
Un nome....una contrada
Montegrappa
Alpini a Tuglie
I Tugliesi del 2000
Tuglie nei libri
Il restauro del Calvario
Restauro facciata Chiesa
Il Giardinetto Aragona
Gemellaggio Villaverla
Cippo agli Alpini
Tuglie che cambia
La donna del monumento
Laboratorio ecomuseale
I 100 anni della Piazza
I 50 anni del Mosaico
Una storia da raccontare

Cenni storici
Le origini
La storia
Le chiese
Palazzi-Monumenti
Il Calvario

Lucio Causo: Ricerche
Reazioni filoborboniche...
Vigilanza polizia borbonica
La crisi economica del 900
Ampliamento territorio
Congregazione di carità
La famiglia Venturi
La stazione ferroviaria
Tuglie Borbonica del 1827
Causa Tuglie-Minervino
Profilo di Lucio Causo
Un secolo di Ferrovia
Il culto dell'Annunziata
La"Sagra" di Vittorio Locchi
La Madonna del Grappa
Cesare Vergine (Diario)
CasermaCarabinieri Tuglie
Luigi Venuti
Festa del Giovedì Santo
Piazza Garibaldi
Dr. Cesare Vergine
La Madonna Pozzo

G. Pisanello: Tradizioni
L'angolo di Giampiero
Riti & Feste (Video)
Venerdì Santo
Le Caremme
Sant'Antonio
San Giuseppe
La Candelora
Madonna del Carmine
Madonna del Grappa
Sacro Cuore di Gesù
La festa patronale
La Matonna te la Nunziata

Tuglie...per raccontar paese...Montegrappa
MONTEGRAPPA, un luogo una storia



 

Quando qualcuno sente per la prima volta il toponimo "Montegrappa", schiude le labbra ad un sorriso che sa, contemporaneamente, di sorpresa e di ironia: si sorprende chi, non conoscendo la Terra d'Otranto, corre subito con il pensiero alle montagne di Bassano nel Veneto. Chi, al contrario, ha contezza della piattezza del Salento, ti spara in faccia quell'ironia beffarda: "ma guarda un pò, stì Tugliesi presuntuosi, che si riempiono la bocca di "Montegrappa" e "Monteprino" per dire di un costone calcareo che a malapena raggiunge i centocinquanta metri di altitudine, ad un tiro di schioppo dal mare di Gallipoli". Ma si sa, in un paese di ciechi, il monocolo ne è il re! E infatti nella monotonia della pianura salentina il terrazzo di Montegrappa ha tutte le velleità di una "montagna". Scherzi a parte. Montegrappa - la soluzione monoverbale è da ascrivere agli anni sessanta-settanta: prima, infatti, era "Monte Grappa'' - è nato come luogo della memoria, quasi per l'assolvimento di un triplice voto: un "memento", una "preghiera", un "monito". MammaTuglie, una piccola cittadina delle migliaia in Italia, pensava di aver già saldato il suo debito verso i suoi figli, eroi del '15-18 con il bell'obelisco impreziosito dalla maestosa fusione del Maestro Bortone, ma coloro che erano tornati incolumi dal fronte non avevano potuto placare, con così poco, la loro coscienza.
Erano centinaia i tugliesi che rientrarono alle loro case denutriti, pieni di pidocchi; i più sfortunati mutilati anche nel corpo, tutti feriti nello spirito. Tre anni di guerra su quelle fredde montagne del Triveneto avevano fortemente segnato la loro vita; alcuni, poi, giovanissimi goliardicamente definiti "ragazzi del Novantanove" - vera carne da macello, avevano perso la vita vergini e martiri della religione della Patria. Qualcuno fu testimone oculare, in una delle tante battaglie sul Grappa, del ferimento della statua della Madonnina lassù venerata, ed ecco il voto: perché non sciogliere una promessa a Maria per la materna protezione concessa in quei momenti drammatici? Si è alla fine degli anni Trenta, e Tuglie può contare sull'intraprendenza di tre suoi figli di "valentia" e reduci dal fronte: il Dottor Cesare Vergine, il Reverendo Vito Bacile - ragazzo del '99 - e il Perito Agrimensore Oreste Primiceri. Merito del Dottor Vergine l'idea, l'afflato religioso certamente di Don Bacile, quello tecnico immancabilmente del Primiceri. Si costituisce una fondazione. l'Opera Madonnina del Grappa, in modo da stare in regola con la burocrazia statale ed ecclesiastica e, forse, anche per aver titolo ad accedere a qualche provvidenza pubblica. La fase costruttiva viene affidata ai Fratelli De Salve, fabbricatori locali, che contano al loro interno tutte le abilità per consegnare l'edificio completo anche di pavimento, altare in leccese ed acquasantiera in mosaico "informato". La cappella viene aperta al culto nel 1940 e vi viene solennemente trasferita la bella statua in cartapesta del Caretta, dal viso soave di tenera e giovanissima madre salentina. Era stata modellata nel '38 e per due anni era rimasta alla venerazione nella Chiesa Matrice. Con la dedicazione della chiesetta alla Madonnina del Grappa, tutta quella campagna macchiosa - un tempo denominata "Foresta di Sant'Agata" per essere appartenuta alla Mensa Vescovile della Cattedrale di Gallipoli - assunse la denominazione di Monte Grappa.
Verso il 1947-48 si ebbe la lottizzazione con "monetizzazione" privata di tutta la zona circostante alla chiesa e sorsero le prime villette in stile spontaneo, di cui esistono ancora numerose testimonianze. Nei primi anni cinquanta alla chiesetta venne addossato il campanile, finora incompleto, che quanto prima verrà, ultimato con intonaco analogo a quello della cappella, secondo l'originario progetto. Nel 1960, ricorrendo il ventesimo della costruzione del tempietto, la vecchia statua in cartapesta, ritenuta superficialmente inadeguata, fu sostituita dall'attuale in legno, dei maestri di Ortisei; per la ricorrenza venne coniata una pesante medaglia, grazie alla fusione di moltissimi oggetti d'oro donati dai devoti. L'altro aspetto del triplice voto, il "memento", è rappresentato dal sacello dei Caduti, racchiuso in un sacrario pinetato, digradante a terrazzi. In esso sono conservati i medaglioni in ceramica con le foto di tutti coloro che perirono in guerra - nella prima e nella seconda mondiale - o per cause di guerra. Il "memento" - il sacello - e la preghiera-la cappella - costituiscono insieme il "monito" a tutte le generazioni, le attuali e le future, per l'abiura della guerra: "mai più la guerra !" ingiunge l'anatema papale di qualche tempo fa.
 


 

 

Enzo Pagliara

Tuglie...per raccontar paese...
Asterischi
di Gerardo Fedele
Guida turistica
Presentaz. Coppola rossa
Tuglie: quali origini?
Storie di presepi
La presenza di un amico
Radiobase, etereo mito...
Toponomastica e
Unità d'Italia

Storie di paese...

Collecta,electa,memoranda
di Enzo Pagliara


Storie
La storiella della Madonna
Le tajate
Vi racconto Montegrappa
I murales di Joele
Ricordando Joele
Maurizio
Provenzano,origini
di una tradizione

Ricordando Ugo
Per Silvio
Antonio Minerba
Mescia Rita Pino
A Cristian Quartini
L'Ercole te la benzina

Cartoline 
Una facciata, quasi  un ...
Un bambino ascolta il mare
La stazione
Largo Fiera, per memoria
Il mio Largo Fiera
Via XXIV Maggio
Un luogo ideale
Via Sant’Antonio
Una via fiorita
Una scoperta che
viene dall'America
Dedicato a mio nonno
Tugliesi quel giorno 
La lista dei passeggeri
La nave Republic

Museo della radio
Inaugurazione
Orari - Brochure
Visita virtuale
Frantoio ipogeo
Abbassa la tua radio

Tugliesi nel mondo
Louis Imperiale
Sylvain Tarantino
Tuglie a New York
Antonio Coluccia

Turismo a Tuglie
Corte dei Simonari
Tenuta La Baronessa
Residenza Mosco
Villa Rodogallo
Agriturismo Nanni
Villa Paradiso
Villa Oasi
B&B Almacanto
Villa Panorama sullo Ionio
Le corti di Tuglie
Masseria Carignani

Profili
Mino Stamerra
Sinu Matinese
Davide Raia
Sabrina Manco
Adriano Imperiale
Sara Nocera
Nunzia Imperiale
Mino De Santis
Mino De Santis Caminante
Mino De Santis Muddhriche
Emily De Salve
Liana Primiceri
Silvana Mottura-Poesie
Don Nicola Tramacere
Antonio Pagliara
Cesare Vergine
Ambrogio Piccioli
Aldo Garzia
Egidio Cataldi
Giuseppe Ria
Cosimo Sponziello
Silvio Nocera
Salvatore Malorgio
Malorgio dalla rappresent.
Giuseppe Solida
L'arte di Giuseppe Solida
Rosa Parata
Lu Battista
Fernando Pino
Fiore Gnoni
Mesciu ‘Ntunucciu
Al Maestro Ant. Malecore 
Salvatore Guarini

Curiosità
 La Festa dell'Annunziata
Cartapestai di casa nostra
Santi sotto campana
Antica barbieria Ingrosso
L’Annunciazione sui pizzi
La puteca te li Papaionaca
I proverbi sulle monete
L'acchiatura
Le Caremme di Tuglie 2006
Le Caremme 2007
Le Caremme 2008
Le Caremme 2009
Le Caremme 2010
Le Caremme 2011
Le Caremme 2012
Le Caremme 2013
Le Caremme 2014
Tugliesi...puricini
Piazza Garibaldi 1912
Nevicata in Piazza
Giuseppe Piccioli Pianista
L'università di Tuglie
Grecità a Parabita
Retaggi linguistici
Tuglie nei dizionari
Carnevaliamo...insieme
Puru nui taniane la rete...
Festa della  Mamma USV
Filatelia: Tuglie e Albania
Non chiamatele vecchiette
Pensieri...Festa Patronale

Culacchi
Che ore sono?
La banana della Madonna
La mezza-vendetta di Santa Barbara

L'associazionismo:
Le associazioni
La Calandra
Aurora
Gruppo Scout Tuglie
Ekagra
Gruppo Incontri
Protezione Civile C.O.R.
Associaz.Emigranti Tugliesi

Sport 
Calcio Giovanile Tuglie
Talion Volley Tuglie
Associaz. Podistica Tuglie
Gare Podistica Tuglie2008
Gare PodisticaTuglie 2009
Gare PodisticaTuglie 2010
Gare PodisticaTuglie 2011
Gare PodisticaTuglie 2012
Gare PodisticaTuglie 2013
Gare PodisticaTuglie 2014
Gare PodisticaTuglie 2015
Gare PodisticaTuglie 2016
Gare PodisticaTuglie 2017

Le raffinatezze a Tuglie
Vini Michele Calò
Liquori Villantica
Banane e Spumoni

Foto
Nella Tuglie di ieri
Cosimo Sponziello...Le foto
Non solo foto...
Siamo...obiettivi!
Tuglie...by night
Luci di Natale 2011

Firma degli ospiti
Ricerca nel sito

Il nostro indirizzo e-mail:




Diventa amico di TuglieMeteo


Visita il Salento

Tuglie...per raccontar paese...


Le ultime news di ADN-KRONOS
Tutti i marchi, foto, immagini e scritti presenti sul sito appartengono ai legittimi proprietari.
E' severamente vietato copiarne i contenuti.
Sito ottimizzato per:
Explorer Firefox Opera Chrome Safari


Impostare la risoluzione a 1024x768px o sup.

Aggiungi Tuglie... per raccontar paese ai Preferiti

Webmaster: Felice Campa




To Top