Tuglie...per raccontar paese...
 
Tuglie...per raccontar paese...


Almanacco

Martedi` 22 Agosto 2017
Oggi si festeggiano:
B. Vergine Maria regina
S.Andrea da Fiesole
S.Aurea mart.
S.Timoteo mart.


A chi oggi festeggia
onomastico o compleanno
ed Ŕ nato sotto questo segno:
Auguri!

Proverbio del giorno
Chi non risale il monte, non allarga l'orizzonte

Home

Calendario 2013
Festa Patronale 2011
Festa Patronale 2012
Festa Patronale 2014
Manifestazioni & Eventi

Televideo RAI


L'informazione oggi
Il Corriere-Politica
Il Corriere-Cronache
Repubblica-Politica
Repubblica-Prima pagina
Panorama
Il Fatto Quotidiano
Il sole 24 ore
Giornalettismo.com
AffarItaliani.it
Lettera 43
Corriere salentino
Lecce Prima on line
Il paese nuovo on line
PiazzaSalento on line
Il Quotidiano di Puglia
Gazzetta Mezzogiorno
L'UnitÓ
Il Giornale
Libero
La Stampa
MicroMega
La Gazzetta dello Sport
La Gazzetta Calcio
Notizie di Borsa
ANSA-Top news
ADN-KRONOS Politica
AGI Cronaca
AGI Politica

Andiamo al cinema?
I films in provincia
A Casarano
A Gallipoli
A Taviano
A Collepasso
A Nard˛
A Surbo
A Lecce
Guarda tutti i trailer

Il paese della Calandra
di Raimondo Rodia
Il Salento che vorrei
La notte di S. Giovanni
Il bosco delle fate
Don Camillo e Peppone
Le serre salentine
Le serenate pasquali
Le mute terre...
Un nido d'amore...
Loriana Notaro
Villa Luisa
Il Museo della Radio...
Si faceva il "Bucato"
Le Tavole di San Giuseppe
Le banane.....di Tuglie
La focareddrha
Tuglie... e il suo gioiello
Una domenica...

Altrevoci
Ricordo di zia Luigia
Gli Americani a Tuglie
Un Garibaldino a Tuglie
La mia Azione Cattolica
Riflessioni
In ricordo di mio fratello
I ricordi di una bambina
Una vendemmia particolare
25 Aprile 1945
Quel Natale degli anni '50
I Docili
Appello Chiesa S.Girolamo
Il viaggio dell'eroe
L'orco e la bambina
Mario Donadei
Giuseppe Merenda
Sara Nocera-Il poeta dei....
Sara Nocera-Un labirinto..
Sara Nocera-La lampada..
Giuliana Coppola-A Silvio..
Lucio Causo-Poesie
La favola di .....Luna
Troppo rumore fa....
Tuglie dei tempi andati
Contadini salentini
Aspetti di vita contadina
Donne salentine alla
fontana

Tullio Sponziello

Tuglie
Un nuovo Teatro a Tuglie
Ritrattino di Tuglie
Tuglie vista dal satellite
Panorama a 180░
Il nome "TUGLIE"
I rioni
Gli ulivi di Tuglie
Museo civiltÓ contadina
FSE al Palazzo Ducale
Tuglie e l'UnitÓ d'Italia
Antonio Palumbo
Un nome....una contrada
Montegrappa
Alpini a Tuglie
I Tugliesi del 2000
Tuglie nei libri
Il restauro del Calvario
Restauro facciata Chiesa
Il Giardinetto Aragona
Gemellaggio Villaverla
Cippo agli Alpini
Tuglie che cambia
La donna del monumento
Laboratorio ecomuseale
I 100 anni della Piazza
I 50 anni del Mosaico
Una storia da raccontare

Cenni storici
Le origini
La storia
Le chiese
Palazzi-Monumenti
Il Calvario

Lucio Causo: Ricerche
Reazioni filoborboniche...
Vigilanza polizia borbonica
La crisi economica del 900
Ampliamento territorio
Congregazione di caritÓ
La famiglia Venturi
La stazione ferroviaria
Tuglie Borbonica del 1827
Causa Tuglie-Minervino
Profilo di Lucio Causo
Un secolo di Ferrovia
Il culto dell'Annunziata
La"Sagra" di Vittorio Locchi
La Madonna del Grappa
Cesare Vergine (Diario)
CasermaCarabinieri Tuglie
Luigi Venuti
Festa del Giovedý Santo
Piazza Garibaldi
Dr. Cesare Vergine
La Madonna Pozzo

G. Pisanello: Tradizioni
L'angolo di Giampiero
Riti & Feste (Video)
Venerdý Santo
Le Caremme
Sant'Antonio
San Giuseppe
La Candelora
Madonna del Carmine
Madonna del Grappa
Sacro Cuore di Ges¨
La festa patronale
La Matonna te la Nunziata

Tuglie...per raccontar paese...
GrecitÓ a Parabita  -  Beni culturali: patrimonio visibile e patrimonio invisibile


AllorchÚ si fanno riferimenti a testimonianze sulla grecitÓ dei paesi del Capo di Leuca Ŕ usuale riferirsi ai Basiliani con i loro cenobi e laure dei cui ruderi Ŕ disseminato il nostro Salente. Particolarmente ricco Ŕ il patrimonio di icone (Santi e Madonne) presenti in numerose chiese, e per Parabita Ŕ giocoforza riferirsi in primo luogo alla Madonna della Coltura, con marginali riferimenti a Santa Marina e al Cirlicý (San Ciriaco), marginali perchÚ ormai restano poche testimonianze pittoriche in questi luoghi dove anticamente vissero i calogeri greco-ortodossi.
Oggi, contrariamente a quanto successo negli anni passati, viene riservata grande attenzione alla salvaguardia dei beni culturali (monumenti, palazzi, tele, sculture, statue, cartapeste, affreschi, bassorilievi) e nella nostra Parabita da poco si Ŕ proceduto, mediante complessa operazione "chirurgica", al recupero di un'immagine relativa ad una santa domenicana effigiata su una parete della ex chiesa di S. Maria dell'UmiltÓ. I lavori relativi hanno sorpreso non poco perchÚ, ai piedi del dipinto, Ŕ stato individuato un altro affresco precedente, ancor pi¨ pregiato, sul quale c'Ŕ ancora uno studio in corso.
La scoperta ha sensibilizzato ed entusiasmato non solo gli addetti ai lavori, ma anche coloro che hanno potuto ammirare l'opera recuperata, giovandosi contemporaneamente della spiegazione tecnica di esperti. Il risultato Ŕ stato che, guardando con i propri occhi, e ascoltando contemporaneamente la descrizione delle caratteristiche artistiche, ci si Ŕ sentiti orgogliosi di far parte di una comunitÓ con un interessante passato storico.
Un risultato simile non lo ha per˛ il patrimonio invisibile in quanto, mancando l'immagine che colpisca i nostri sensi, non si ha la possibilitÓ di penetrare pienamente la sua peculiaritÓ culturale. Negli ultimi decenni, lo sviluppo del turismo ha favorito il successo del patrimonio visibile, quello artistico-architettonico, ma non ha destinato l'importanza che meriterebbe a quello invisibile, quello immateriale; ed Ŕ su quest'ultimo che vorrei soffermarmi alquanto per offrire ai lettori di nuovAlba alcune curiositÓ sul nostro patrimonio linguistico che, purtroppo, come molte testimonianze culturali del passato che hanno inciso sull'identitÓ di un popolo, son diventate dei "ruderi" destinati
inesorabilmente a sparire dalla nostra memoria.
Tralascio le filastrocche, i cunti, i miti, i culacchi, i toponimi, i titterri, i quali, pur privi delle immagini, hanno saputo dare identitÓ a una comunitÓ che proprio in quei valori invisibili si Ŕ riconosciuta. Contrariamente ai beni visibili, che si possono recuperare prima che vengano distrutti dall'incuria (o dal profitto?) e dal tempo, quelli invisibili son destinati a scomparire o per lo meno a modificarsi radicalmente. Tra questi ultimi, quello che pi¨ di tutti sta subendo l'annientamento Ŕ il nostro dialetto, quel dialetto che il compianto Rocco Cataldi, usandolo come suo punto di forza, seppe nobilitare nei suoi componimenti, particolarmente in Storria t' 'a Matonna t' 'a Cutura, e al quale oggi continua a dar lustro il nostro Giuseppe Greco. Un dialetto ricchissimo di termini di origine latina, con sporadiche presenze di vocaboli arabi, francesi, provenzali, spagnoli, slavi, testimonianze di dominazioni straniere o di inquinamento linguistico causato da immigrazioni avvenute con una certa ciclicitÓ.
Quei vocaboli, per˛, che maggiormente mi hanno da sempre affascinato sono quei termini di origine greca che testimoniano la nostra antica appartenenza alla Magna Grecia, a Bisanzio. Sono essi che hanno permesso ai nostri padri di identificarsi linguisticamente e dei quali oggi ci rassegniamo ad assistere all'ineluttabile oblio. Vocaboli che hanno fatto parte della vita lavorativa (bolu, nachiru, purcacciu) o affettiva (assa, calieddu, immana); alimentare (cuddura, ncammarare, ncummatura) o domestica (caminea, lifona, scalisciare). Un patrimonio linguistico che ha accompagnato l'uomo nella sua travagliata vita, con particolari forme espressive ricche di una immediatezza che solo il popolo minuto sapeva cogliere appropriandosene. Questo patrimonio, bombardato dai mass-media che impongono un linguaggio sempre pi¨ colonizzato dall'inglese, non potrÓ perdere la sua memoria e, se noi lo vogliamo, continuerÓ ad indicarci le nostre radici, non per romanticismo o testardo attaccamento al passato, ma per consapevolezza della nostra storia.
E proprio perchÚ si possa rinverdire la memoria delle nostre radici bizantine, propongo ai lettori un vocabolario di termini di origine greca, alcuni dei quali giÓ prossimi all'oblio, unitamente ad alcuni relativi modi dire:
 

ArmŔculu
Óschia
assa
bolu
calieddu
camastra
caminea
campie
candallini
cannÓmunu
cantu
capasa
carambulare
carapoti
carassa
cÓrpuru
caruppatu
catapete
ca¨ru
chianca
chiasma
chirichizzi
ciafali
cilona
cirasa
citru
c˛ccýulu
c˛cculu
c˛tima
crasta
criddu
cuccuascia
cuddura
c¨fiu
culŔa
culŔu
culumbu
cuntrici
dindal˛
Ŕtticu
fitu
fiusca
furneddu
fusufaufustianu
immana
isa-isa
laccu
lacquaru
lamÓsciunu
lÓppana
lifona
limba
lippa
macari
malaria
maritile
masiricoi
mastru
matalone
mbile
mbrafatu
mendula
mieru
mina
muddica
munitula
mustazzi
naca
nachiru
ncammarare
nfiamare
niurumaru
nunnu
nzartu
oimmŔna
˛ngulu
˛sumu
parasÓula
Pasca
pasuli
patu
pazulu
perchiusu
petrichý
petrusinu
pical˛a
pilu-pilupisaru
pisoti
pitaccia
pitale
pitta
p˛sama
p˛spuru
purcacciu
puddascia
rienu
ruagnu
ruc¨ddichi
rrufare
salanitru
sanapuddu
sarvýcula
scalisciare
scarassatu
scerzu
scýsciula
scorpu
sima
sire
sita
smarrita
sparascina
spÓrgano
spasulatu
spirpa
stangatu
straficametica
tianu
togna
t˛laca
tria
tr˛zzula
truddi
tumu
tutumÓju
ucala
¨rcuma
vastasi
zýnzulu
zirru
corbezzolo
scheggia di legno
lascia (autoimperativo)
terra rossa
bellino
catena
carbonella
bruchi
confetti con cannella
fastidio
cerchio
recipiente
cadere
mollusco marino
fessura
pietra da costruzione
tosato
un passo dopo l'altro
granchio
lastra di copertura
campo chiuso
fichi non fecondati
cervello
testuggine di mare
ciliegia
ghiaccio
mollusco monovalve
osso, occýpite
recipiente di creta
vaso per fiori
semi dei fichi
civetta
panetto
floscio
spicchio di arancia
sgombro
fiorone
ossi dell'agnello, gioco
suono di campane
tisico
sciame
pula
trullo
beccaficotessuto, veste
mamma
a stento
pozzanghera
laghetto
susina di Damasco
pesce pappagallo
puŔrpera
bacile di metallo
bava delle chiocciole
magari
inchiostro del polpo
grembiule
basilico
maestro d'arte
polpo dai lunghi tentacoli
fiasco di creta
rauco
mandorla
vino
recipiente per olio
mollica di pane
fungo amanita
baffi
culla
nocchiero
guastare il digiuno
imbastire
negro amaro
padrino
grossa fune
ohimŔ!
baccello di fave
fiuto
pesce dracena
Pasqua
fagioli
strato
gradino
lentigginoso
pesce delle pietre
prezzemolo
gazza
bagnato fradiciovaso per olive
tronco d'albero
parte dei calzoni
orinale
focaccia
amido del vestito
fiammifero
lavoro straordinario
chioccia
origano
corda per i buoi
cavallette
aspirare il muco
geco
senape selvatica
lucertola
razzolare
socchiuso
incolto
gýggiola
rovo
cicatrice
padre
melagrana
pesce
modo di bere
falda della neve
al verde
scintilla
recipiente per alimenti
ramarro
teglia
lenza da pesca
varietÓ di legume
tagliatelle
puleggia del pozzo
pietruzze per giocare
timo
euforbia
boccale
perdere l'equilibrio
facchino
straccio
sgombro secco


Assa mme tegnu 'nu cýciuru mmucca
cci ssi' calieddu!
aggiu ccappatu nu beddu cannÓmunu
stamu comu fiche intra 'a capasa
ne l'ave carassata
pete catapete
m'Ŕ catuta susu 'na chianca
adduporti 'u ciafali
cci te tice ddu cocculu
'a cuddura te pascaredda
immana mia!
aggiu fattu isa-isa
porcu t'ogne lacquaru
'ssamij alla lifona te Santu Linardu
a' persu i joi e ba' cýarcandu 'i nzarti
sta sente l'osumu
s'a' misa a llu pazulu
'u petrusinu t'ogne minŔscia
m'aggiu mmuddatu apilu pilu
aggiu fattu sciurnata e purcacciu
'u puzzu t'i cucuddichi
rrufa Ronzu ca te sazzi
ete 'nupovuru spasulatu
aggiu pijatu ¨rcuma e su' catutu.

 

  Ortensio Secli'


 
Tuglie...per raccontar paese...
Asterischi
di Gerardo Fedele
Guida turistica
Presentaz. Coppola rossa
Tuglie: quali origini?
Storie di presepi
La presenza di un amico
Radiobase, etereo mito...
Toponomastica e
UnitÓ d'Italia

Storie di paese...

Collecta,electa,memoranda
di Enzo Pagliara


Storie
La storiella della Madonna
Le tajate
Vi racconto Montegrappa
I murales di Joele
Ricordando Joele
Maurizio
Provenzano,origini
di una tradizione

Ricordando Ugo
Per Silvio
Antonio Minerba
Mescia Rita Pino
A Cristian Quartini
L'Ercole te la benzina

Cartoline 
Una facciata, quasi  un ...
Un bambino ascolta il mare
La stazione
Largo Fiera, per memoria
Il mio Largo Fiera
Via XXIV Maggio
Un luogo ideale
Via SantĺAntonio
Una via fiorita
Una scoperta che
viene dall'America
Dedicato a mio nonno
Tugliesi quel giorno 
La lista dei passeggeri
La nave Republic

Museo della radio
Inaugurazione
Orari - Brochure
Visita virtuale
Frantoio ipogeo
Abbassa la tua radio

Tugliesi nel mondo
Louis Imperiale
Sylvain Tarantino
Tuglie a New York
Antonio Coluccia

Turismo a Tuglie
Corte dei Simonari
Tenuta La Baronessa
Residenza Mosco
Villa Rodogallo
Agriturismo Nanni
Villa Paradiso
Villa Oasi
B&B Almacanto
Villa Panorama sullo Ionio
Le corti di Tuglie
Masseria Carignani

Profili
Mino Stamerra
Sinu Matinese
Davide Raia
Sabrina Manco
Adriano Imperiale
Sara Nocera
Nunzia Imperiale
Mino De Santis
Mino De Santis Caminante
Mino De Santis Muddhriche
Emily De Salve
Liana Primiceri
Silvana Mottura-Poesie
Don Nicola Tramacere
Antonio Pagliara
Cesare Vergine
Ambrogio Piccioli
Aldo Garzia
Egidio Cataldi
Giuseppe Ria
Cosimo Sponziello
Silvio Nocera
Salvatore Malorgio
Malorgio dalla rappresent.
Giuseppe Solida
L'arte di Giuseppe Solida
Rosa Parata
Lu Battista
Fernando Pino
Fiore Gnoni
Mesciu ĹNtunucciu
Al Maestro Ant. Malecore 
Salvatore Guarini

CuriositÓ
 La Festa dell'Annunziata
Cartapestai di casa nostra
Santi sotto campana
Antica barbieria Ingrosso
LĺAnnunciazione sui pizzi
La puteca te li Papaionaca
I proverbi sulle monete
L'acchiatura
Le Caremme di Tuglie 2006
Le Caremme 2007
Le Caremme 2008
Le Caremme 2009
Le Caremme 2010
Le Caremme 2011
Le Caremme 2012
Le Caremme 2013
Le Caremme 2014
Tugliesi...puricini
Piazza Garibaldi 1912
Nevicata in Piazza
Giuseppe Piccioli Pianista
L'universitÓ di Tuglie
GrecitÓ a Parabita
Retaggi linguistici
Tuglie nei dizionari
Carnevaliamo...insieme
Puru nui taniane la rete...
Festa della  Mamma USV
Filatelia: Tuglie e Albania
Non chiamatele vecchiette
Pensieri...Festa Patronale

Culacchi
Che ore sono?
La banana della Madonna
La mezza-vendetta di Santa Barbara

L'associazionismo:
Le associazioni
La Calandra
Aurora
Gruppo Scout Tuglie
Ekagra
Gruppo Incontri
Protezione Civile C.O.R.
Associaz.Emigranti Tugliesi

Sport 
Calcio Giovanile Tuglie
Talion Volley Tuglie
Associaz. Podistica Tuglie
Gare Podistica Tuglie2008
Gare PodisticaTuglie 2009
Gare PodisticaTuglie 2010
Gare PodisticaTuglie 2011
Gare PodisticaTuglie 2012
Gare PodisticaTuglie 2013
Gare PodisticaTuglie 2014
Gare PodisticaTuglie 2015
Gare PodisticaTuglie 2016
Gare PodisticaTuglie 2017

Le raffinatezze a Tuglie
Vini Michele Cal˛
Liquori Villantica
Banane e Spumoni

Foto
Nella Tuglie di ieri
Cosimo Sponziello...Le foto
Non solo foto...
Siamo...obiettivi!
Tuglie...by night
Luci di Natale 2011

Firma degli ospiti
Ricerca nel sito

Il nostro indirizzo e-mail:




Diventa amico di TuglieMeteo


Visita il Salento

Tuglie...per raccontar paese...


Le ultime news di ADN-KRONOS
Tutti i marchi, foto, immagini e scritti presenti sul sito appartengono ai legittimi proprietari.
E' severamente vietato copiarne i contenuti.
Sito ottimizzato per:
Explorer Firefox Opera Chrome Safari


Impostare la risoluzione a 1024x768px o sup.

Aggiungi Tuglie... per raccontar paese ai Preferiti

Webmaster: Felice Campa




To Top